Intervista a Alain Luttringer

Giocare in Scatola sbarca in Europa! Per questa intervista abbiamo addirittura un ospite straniero: Alain Luttringer, autore del gioco deduttivo del momento, Mezzanotte, mistero in alto mare, commercializzato in Italia da Playagame Edizioni. Ovviamente l'intervista è stata svolta in inglese, ma vi riporteremo la traduzione in italiano, il più fedele possibile all'originale.

[Ricardo] Ciao Alain, benvenuto su Giocare in Scatola.

[Alain] Ciao Ricardo. Grazie molte per avermi offerto la possibilità di essere intervistato. Mi fa ulteriormente piacere perchè l'italiano è la prima localizzazione che il gioco ha avuto. Inoltre l'Italia è un paese che amo particolarmente: una mia nonna era italiana e per questo mi sento un po' italiano anche io :)

[Ricardo] Mezzanotte, mistero in alto mare, è uno dei pochi giochi deduttivi e con una tematica “gialla” dove ogni giocatore compie un'indagine in solitario. Come ti è venuta in mente l'idea di realizzare un gioco simile? Cosa ti ha ispirato?

[Alain] Mezzanotte è un gioco competitivo nel quale i giocatori devono comunque fare molta attenzione alle mosse e alle espressioni degli avversari, cercando di capire cosa hanno in mente. Essendo impossibile venire a conoscenza di tutte le 60 piste presenti in ciascuna missione, è fondamentale, per migliorare l'efficenza dell'indagine, cercare di sfruttare molto gli avversari.
Sono tante le cose che hanno ispirato questo gioco. Sicuramente le letture dei libri di Sherlock Holmes di Conan Doyle e di Agatha Christie.
Poi come non citare Cluedo, gioco che è sempre in grado di creare un'atmosfera unica e misteriosa al tavolo anche se pensandoci è solamente un gioco deduttivo (quali sono le 3 carte nascoste?) senza una particolare ambientazione dietro.
Successivamente ho scoperto Sherlock Holmes Consulente Investigativo che, nonostante non sia perfetto, offriva comunque un gameplay più strutturato e ambientazioni più realistiche.

[Ricardo] Giocando a Mezzanotte, mistero in alto mare, mi sono venuti in mente i famosi Libri Game strutturati a capitoli, uno per ogni decisione che veniva presa dal giocatore. Sei un fan di queste tipologie di libri?

[Alain] Sì, sono un loro fan: negli anni '80 questi libri erano fantastici Effettivamente mi sono ispirato anche a loro esattamente come hanno fatto anche gli autori di Sherlock Holmes Consulente Investigativo.

L'ospite di oggi: Alain Luttringer

[Ricardo] Nella scatola del gioco sono presenti 20 indagini completamente diverse di 3 diversi livelli di difficoltà (introduttive, dilettanti ed esperti). Nonostante non siano pochissime, questo rimane comunque un limite alla longevità del gioco. Considerando il successo ottenuto dal gioco, avete in mente di pubblicare anche qualche espansione? Puoi darci qualche notizia in anteprima?

[Alain] Questa è una domanda che ci fanno tutti. I giocatori sono spesso impauriti dalla rigiocabilità di un gioco! Come hai detto tu nella scatola ci sono 20 casi diversi: anche se giocato con una certa regolarità, sono comunque necessari alcuni mesi per completare tutte le missioni.
Come ho già accennato prima, ogni caso presenta 60 piste e durante una partita, in media, ne vengono scoperte circa la metà. Questo permette quindi di rigiocare le stesse missioni, magari a distanza di tempo, anche per approfondire tutte le casistiche possibili intorno ai personaggi del caso. Durante le fasi di beta testing abbiamo chiesto ai nostri tester di rigiocare missioni già provate 2 anni prima, e nessuno di loro ricordava nulla :)
Nonostante tutto, introdurre nuovi casi è sicuramente interessante, sia per i giocatori che per me. L'uscita di un'espansione è pianificata per il 2019. Essa includerà 10 nuovi casi, un nuovo set di 18 carte evento e alcune regole alternative per l'utilizzo del dado e dei punti azione. Tutte le novità saranno comunque compatibili anche con le missioni precedenti in modo da poter creare un mix altamente scalabile.

[Ricardo] Essendo un gioco particolarmente ambientato con una mole di testo non banale, la sua localizzazione nelle varie lingue, immaginiamo, non sia stata un compito particolarmente facile . Hai seguito direttamente questa fase?

[Alain] La localizzazione di questo tipi di gioco è particolarmente difficile, per questo abbiamo pensato di pubblicarlo inizialmente solo in francese.
Playagame Edizioni si sono dimostrati subito interessati al gioco e si sono resi disponobili per la traduzione in italiano. Il loro lavoro è stato eccellente. Hanno rigiocato più volte tutti i casi per assicurarsi che la traduzione fosse corretta in ogni singolo aspetto.
La nostra speranza è di riuscire a localizzare il gioco anche in inglese, magari grazie ad una casa di distribuzione madre lingua (publisher fatevi avanti! :P)

Mezzanotte, mistero in alto mare

[Ricardo] Mezzanotte, mistero in alto mare è il tuo primo gioco pubblicato. Come hai vissuto l'avventura della pubblicazione? E' stato un processo difficile? Quali sono state le difficoltà che hai trovato? Quali consigli ti sentiresti di dare ad un autore alle prime armi?

[Alain] La creazione del gioco non è stato un processo particolarmente difficile ma bensì lungo. Lo sviluppo è iniziato nel 2010 e il gioco è stato pubblicato in francese nel 2017. Nonostante sia il mio primo gioco, non è il primo prodotto pubblicato dalla Multifaces Editions.
Oltre a Mezzanotte, mistero in alto mare ho circa altri 10 giochi in mente. Per questa ragione nel 2013 ho deciso di diventare un editore e autore full-time. Non sarei riuscito a creare e stampare un gioco se non mi fossi dedicato al 100% a questa attività.
Ai nuovi autori suggerisco di vedere il proprio gioco non da un punto di vista solamente personale ma di tenere a mente che stanno creando un prodotto per gli altri. Siete sicuri che il gioco interessi e diverta anche le altre persone?

[Ricardo] Tu vivi in Francia, a Strasburgo. Qual'è la diffusione della cultura del gioco da tavolo in Francia? E' ancora una nicchia o negli ultimi anni sempre più gente si sta avvicinando a questo hobby?

[Alain] Fortunatamente in Francia ci sono tanti autori, editori e distributori, siti web specializzati, blog e conventions. Ci sono tanti giochi disponibili ma non altrettanti giocatori. Credo si sia raggiunto un punto nel quale i nuovi giochi che escono sul mercato sono davvero tanti ed è difficile per questi prodotti raggiungere tutto il loro pubblico potenziale. Dal mio punto di vista si è saturata anche la presenza di editori e di autori. Ora il vero compito è quello di diffondere di più la cultura del gioco nelle famiglie e nei gruppi di amici. I media sono particolarmente indietro da questo punto di vista, considerano i giochi da tavolo ancora come un prodotto da "bambini". Questa visione probabilmente nei prossimi anni cambierà anche grazie alla spinta di altri prodotti con un target simile, come quello dei videogiochi.

[Ricardo] Passiamo ora alle domande di rito.
Quale è la tua top 5 di giochi?

[Alain] I miei giochi preferiti del momento sono: Il Trono di Spade (LCG), Archipelago, Troyes, Tzolk'in, This War of Mine, Terraforming Mars, Agricola, Roll through the Ages, Robinson Crusoe e Railways of the World.
Scusatemi, non sono tanto bravo in matematica!

[Ricardo] Giocare in Scatola è un aggregatore di notizie provenienti da blog e vlog riguardanti il gioco da tavolo in Italia. Esiste anche in Francia l'interesse, dei giocatori, di aprire blog personali per raccontare le proprie esperienze? Hai qualche blog preferito che vorresti citare?

[Alain] Anche in Francia esistono molti blog e forum. Mi sento di citare Tric Trac, Ludovox, Vin d'Jeu.

[Ricardo] Sei libero di andare, l'intervista è finita! Ringraziamo Alain per la disponibilità e la simpatia. Alla prossima!

[Alain] Grazie moltissimo. Spero davvero tanto che Mezzanotte, mistero in alto mare e i nostri prossimi giochi possano divertire anche i giocatori italiani!

L'utilizzo dei testi e delle immagini contenuti nei Guest Post sono soggetti a licenza Creative Common.
Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. Il gestore del portale e l'autore del Guest Post non è responsabile dei siti collegati tramite link né del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo.
Questo è un Guest Post.
Su Giocare in Scatola chiunque può scrivere il proprio articolo. Se sei interessato a pubblicare sul nostro portale una tua recensione, una tua esperienza o un punto di vista contatta la redazione.

L'autore

Ricardo
In questo articolo si parla di:

I numeri di Giocare in Scatola

  • 84 blog monitorati
  • 3197 schede gioco
  • 3425 video
  • 33153 post